Formazione Finanziata

Un interlocutore unico

Formazione finanziata

UN INTERLOCUTORE UNICO

Npo Sistemi disegna, grazie ai suoi esperti in ambito formazione, il percorso formativo in linea con le esigenze di aziende e organizzazioni e segue tutto l'iter amministrativo.

I corsi presenti nel catalogo completo e quelli organizzati ad hoc possono essere sviluppati attraverso un percorso di formazione finanziata.

SAPEVI CHE

E’ possibile aggiornare e formare, senza spese, i propri dipendenti su tutti i temi che possono migliorare le performance aziendali?

Npo mette gratuitamente a disposizione delle imprese un esperto per definire il fabbisogno formativo e la linea di finanziamento più idonea e accessibile fra i Fondi Paritetici Interprofessionali.

Scegli il finanziamento che fa per te: 

FONDI PARITETICI

Cosa sono i Fondi Paritetici?

I Fondi Paritetici Interprofessionali hanno la finalità di finanziare interventi di formazione per le imprese che vi aderiscono. I fondi sono infatti alimentati dalla quota di contributi integrativi INPS che le imprese, aderendo ad un fondo, decidono di destinare alla formazione continua. L’adesione ad un fondo non comporta alcuna spesa aggiuntiva e per farlo basta compilare il modello DM10/2, abitualmente utilizzato dalle imprese, inserendo la dicitura “adesione fondo”, il codice del Fondo prescelto e il numero dei dipendenti interessati all’obbligo contributivo e scegliere così di affidare al Fondo individuato il proprio contributo Inps.

A chi sono rivolti i Fondi Paritetici?

Possono aderire ad un Fondo tutte le imprese, di qualsiasi settore, purché abbiano almeno 1 dipendente.

Che tipo di formazione viene finanziata?

Aderendo ad un Fondo, è possibile fare formazione sulle tematiche di specifico interesse per l’azienda, anche per quel che riguarda la formazione obbligatoria per la sicurezza sul luogo di lavoro.

CREDITO D'IMPOSTA FORMAZIONE 4.0

Cos’è il Credito d'Imposta Formazione 4.0?

Il Credito d'Imposta Formazione 4.0 serve a stimolare gli investimenti delle imprese nella formazione del personale nelle materie aventi oggetto le tecnologie rilevanti per il processo di trasformazione tecnologica e digitale delle imprese previsto dal “Piano Nazionale Impresa 4.0”, cosiddette “tecnologie abilitanti”.

A chi è rivolto il Credito d’Imposta Formazione 4.0?

Il Credito d’Imposta Formazione 4.0 si rivolge alle imprese residenti nel territorio dello Stato, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali. agli enti non commerciali residenti svolgenti attività commerciali rilevanti ai fini del reddito d'impresa ed infine alle imprese residenti all'estero con stabili organizzazioni sul territorio italiano.

Che tipo di formazione viene finanziata?

Le attività formative dovranno riguardare: vendite e marketing, informatica, tecniche e tecnologia di produzione.

Tempistiche

Le tempistiche sono ancora in via di definizione. 

VOUCHER DIGITALIZZAZIONE

Cos'è il Voucher Digitalizzazione?

Il Voucher Digitalizzazione è una misura agevolativa per le micro, piccole e medie imprese che prevede un contributo, tramite concessione di un “voucher”, di importo non superiore a 10 mila euro, finalizzato all'adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.

A chi è rivolto il Voucher Digitalizzazione?

Il Voucher può essere concesso in favore di micro, piccole e medie imprese (mPMI), costituite in qualsiasi forma giuridica, che risultano possedere, alla data della presentazione della domanda, i requisiti previsti all’art. 5 del decreto 23 settembre 2014.

Che tipo di formazione viene finanziata?

Il voucher è utilizzabile per l'acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di migliorare l'efficienza aziendale, modernizzare l'organizzazione del lavoro (mediante l'utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro), sviluppare soluzioni di e-commerce, fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare e di realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT. Ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

FONDO NUOVE COMPETENZE 

Cos’è il Fondo Nuove Competenze? 

Il Fondo Nuove Competenze è un fondo pubblico cofinanziato dal Fondo sociale europeo per finanziare le imprese che investono in formazione collegata all’aggiornamento o allo sviluppo di competenze. Le ore di stipendio del personale in formazione e i relativi contributi previdenziali sono a carico del Fondo. Gestito dall’Anpal, l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro, prevede lo stanziamento di 730 milioni di euro per le imprese costrette a diminuire le ore di lavoro a causa della pandemia, offrendo ai loro dipendenti l’opportunità di formarsi.

A chi è rivolto il Fondo Nuove Competenze?

Il Fondo è rivolto a imprese del settore privato con DURC in regola e sede su territorio italiano. Nessuna necessità di accordo sindacale. A beneficiarne saranno anche tutti i datori di lavoro privati con dipendenti che applicano il Contratto collettivo nazionale del lavoro. 

Che tipo di formazione viene finanziata?

Il Fondo permette di ricevere formazione della forza lavoro, per aggiornarne le competenze e le capacità di adattarsi al cambiamento.

Tempistiche

La domanda all’ANPAL deve essere fatta entro il 30 giugno 2021. Entro 90 giorni dall’approvazione i datori di lavoro devono concludere i percorsi formativi. Il limite temporale si allunga a 120 giorni se sono coinvolti anche Fondi Interprofessionali.

Cariacamento in corso...